Asana di apertura



Le asana di apertura sono quelle posizioni che utilizzerai per iniziare la tua pratica quotidiana. Servono soprattutto per iniziare a risvegliare il tuo corpo e preparati alla sequenza completa. In un mio precedente articolo ti elencavo le 10 tipologie di asana, oggi vorrei approfondire con te proprio quelle asana che ti aiutano ad iniziare la tua pratica.

asana di apertura

Ma cosa sono le “posizioni di apertura”?

Le asana di apertura sono le posizioni che ti aiutano a riscaldare ed allungare le principali fasce muscolari ma soprattutto ti aiutano a entrare nella tua pratica: saranno la tua porta d’ingresso attraverso la quale chiuderai fuori gli impegni e le preoccupazioni della giornata, per entrare in te stesso.

Inizia la tua pratica con alcuni movimenti che ti aiutano a riscaldare piano piano il tuo corpo, per migliorare la tua flessibilità e aumentare la tua mobilità articolare.

Puoi concentrarti sul riscaldamento dei muscoli che saranno più coinvolti rispetto ad altri oppure puoi anche provare una serie di posizioni che successivamente ripeterai ma eseguendole in maniera più leggera.

Inizia dal respiro

Quello che ti consiglio è di iniziare sempre la tua pratica con una semplice tecnica di respirazione (Pranayama): alcune semplici respirazioni per aumentare l’energia interna del tuo corpo e riscaldare il tuo cuore, una buona abitudine che contribuisce a stabilizzare la tua mente e a calmare il tuo sistema nervoso, oltre che aumentare la tua concentrazione e a stimolare i tuoi polmoni.

Qui di spiegherò un semplicissimo esercizio di respirazione, adatto a chi pratica yoga a tutti i livelli.

Siediti a gambe incrociate, nella Posizione Semplice, rilassa le spalle, porta le mani all’altezza del cuore unendo i palmi (Anjali Mudra) e chiudi gli occhi. Porta la tua attenzione al respiro, mantienilo calmo e rilassato ma senza forzare la respirazione che deve rimanere il più naturale possibile. Porta la tua attenzione alle narici, all’aria che entra, più fresca, e a quella che esce, più calda. Se la tua mente viene distratta da alcuni pensieri non ti preoccupare, accettalo e piano piano riporta l’attenzione al tuo respiro. Sposta ora l’attenzione al tuo cuore e ringrazia profondamente per il tempo che dedicherai a te stesso con la pratica che stai per iniziare.

Come stai?

Ora dovrai iniziare ad eseguire alcune posizioni di apertura, che costruiranno il terreno per entrare nella pratica vera e propria con alcuni dolci esercizi per il tuo corpo…sì, ma quali?

Dovrai inserire alcune asana semplici, che ti consentano di portare l’attenzione su come stai, su come sta il tuo corpo, per identificare quali sono le zone più tese e che richiedono un maggiore lavoro durante la pratica.

Scegliere quali tipologie di asana inserire in questa parte dipende molto da come vorrei costruire tutta la pratica e da quali sono i tuoi obiettivi, ma ti farò qualche esempio per darti l’idea di quali posizioni sono ideali e quali asana andrebbero invece evitate assolutamente.

Asana di apertura che ti consiglio

Ecco alcune posizioni che potresti utilizzare per aprire la tua sequenza:

asana di apertura consigliate

  • TADASANA (la posizione della montagna)
  • VRKSASANA (la posizione dell’albero)
  • MARJARIASANA (la posizione del gatto-mucca)

Asana che ti sconsiglio per l’apertura.

Queste sono invece alcune delle posizione che richiedono una certa concentrazione e un corpo già riscaldato, da evitare assolutamente come asana di apertura:

asana di apertura sconsigliate

 

Ok, tutto chiaro fino a qui?

Bene, ti ringrazio di aver letto questo articolo e, se non lo avessi già fatto, vorrei farti un piccolo invito.

Scopri la guida pratica per costruire la tua sequenza yoga personalizzata

Hai iniziato a praticare yoga ma non sai quali sono le posizioni yoga più adatte a te?
Vorresti sapere come scegliere le posizioni yoga per costruire la tua sequenza  personalizzata?
Yogabook può aiutarti a costruire la tua sequenza yoga sulla base delle tue caratteristiche e sugli obiettivi che vuoi raggiungere. 
Dopo aver letto Yogabook sarai in grado di scegliere le asana più adatte a te e come eseguirle una dietro l’altra in maniera corretta.

SCOPRI COSA TROVERAI IN “YOGABOOK”

E se vuoi scoprire le principali regole per costruire una pratica yoga corretta? Registrati e riceverai gratuitamente la mia mini-guida pratica per costruire la tua sequenza yoga. Riceverei inoltre informazioni sul mondo dello yoga, recensioni su prodotti che ho già provato per te, libri, consigli e tanto altro.

registrati-ora

ATTENZIONE: se non ti dovesse arrivare subito la mail, controlla anche nella cartella SPAM, a volte potrebbe finire in questa cartella per errore

Se pensi che questo articolo possa interessare anche ad altri, condividilo sui tuoi social (Google+, Facebook, Twitter). Mi aiuterai ad aiutare altri a costruire una pratica yoga corretta.

Namastè