Parti da te stesso…sempre


te stesso

Come scegliere quali asana inserire nella tua pratica quotidiana?

Le posizioni yoga (asana) sono moltissime, alle quali vanno aggiunte le varie varianti. Scegliere quali asana includere nella tua pratica può diventare quindi molto difficile. Come fare quindi per scegliere quali posizioni eseguire nella tua pratica personale? Basta seguire alcune semplici ma importanti regole.

Regola n.1 – Parti da te stesso.

Ognuno di noi ha necessità, caratteristiche fisiche e obiettivi diversi.

Quando ho iniziato a fare yoga la parte posteriore delle mie gambe (bicipiti femorali) erano molto rigide e ho avuto bisogno di eseguire con costanza posizioni che comportano una flessione in avanti del busto e quindi un allungamento della catena posteriore dei muscoli delle gambe.

Ho dovuto lavorare quindi su asana come Uttanasana, la posizione del piegamento in avanti in piedi, Paschimottanasana la posizione con piegamento in avanti da seduti, asana della quale ti ho già parlato in un mio precedente post e Janu Sirsasana, la posizione della testa verso il ginocchio.

Oggi va decisamente molto meglio ma devo lavorarci ancora perchè ognuno ha caratteristiche fisiche e quindi necessità differenti dagli altri: sicuramente chi ha fatto danza classica o ginnastica artistica in giovane età ha una notevole flessibilità di questa parte del corpo, allenata per anni, e quindi non avrà bisogno di lavorare sulle stesse posizioni.

Regola n.2 – Osservati continuamente

Non dovrai quindi eseguire tutte le posizioni.

Sarà importante iniziare a comprendere su cosa hai più bisogno di lavorare adesso, in questo momento della tua vita, sia a livello fisco che psico-emotivo.

Un piccolo suggerimento, fondamentale nella sua semplicità e che si impara con l’esperienza lo voglio condividere con te: osservarti sempre durante la tua pratica per capire su quali parti del tuo corpo hai maggiore difficoltà, in modo da adeguare la tua sequenza e aggiornarla con alcune asana che lavorano proprio su queste parti.

Questi sono suggerimenti molto semplici ma fondamentali per impostare correttamente la tua pratica yoga e che ti accompagneranno per moltissimo tempo.

Sono le prime delle 5 regole base.

Vuoi scoprire le altre 3 regole per costruire una pratica yoga corretta? Registrati e riceverai gratuitamente la mia mini-guida pratica per costruire la tua sequenza yoga. Riceverei inoltre informazioni sul mondo dello yoga, recensioni su prodotti che ho già provato per te, libri, consigli e tanto altro.

registrati-ora“]

ATTENZIONE: se non ti dovesse arrivare subito la mail, controlla anche nella cartella SPAM, a volte potrebbe finire in questa cartella per errore

Se pensi che questo articolo possa interessare anche ad altri, condividilo sui tuoi social (Google+, Facebook, Twitter). Mi aiuterai ad aiutare altri a costruire una pratica yoga corretta.

Namastè