Primavera: yoga per superare la stanchezza

primavera

Finalmente è arrivata la primavera: le giornate si allungano, le temperature sono più calde, c’è più luce…fantastico!

Ma con la primavera è possibile che molti soffrano di affaticamento, sonnolenza, debolezza, fastidi piuttosto comuni in questo periodo. Ma ecco che lo yoga può aiutarti a riequilibrare le energie del tuo organismo.

In primavera lo yoga può aiutarti a ritrovare la tua armonia psicofisica ripristinando il corretto flusso di’energia vitale in tutto il corpo

Pranayama

Sicuramente le tecniche di pranayama (respirazione) sono lo strumento più efficace per ricaricare le batterie ogni volta che ne sentiamo il bisogno, per ritrovare energia e vitalità. Una respirazione corretta, completa e profonda aumenta l’ossigenazione di tutti i tessuti, aiutando i polmoni a liberarsi dalle tossine accumulate durante il lungo e freddo inverno.

Quali esercizi praticare

In questo articolo ti mostrerò due esercizi di respirazione molto efficaci. Ma passiamo alla pratica

1) Parti con il primo esercizio

  • Mettiti in piedi, distendi le braccia davanti a te con i dorsi delle mani unite all’altezza del pube.
    Inspirando, piega le braccia portando le mani all’altezza del cuore, mantenendole unite dorso contro dorso.
    Espira mantenendo la posizione:
    Inspira aprendo lentamente le braccia verso i lati, all’altezza delle spalle, con i palmi delle mani in alto.
    Espira mantenendo la posizione.
    Inspira portando le braccia tese verso l’alto e unisce i palmi delle mani sopra la testa.

Questo movimento, unito alla respirazione, ti aiuterà a trovare la massima dilatazione del torace e quindi a riempire completamente i polmoni di aria nuova.

  • Espirando,porta le mani davanti agli occhi e ruota i palmi verso il viso.
    Inspira lentamente e profondamente.
  • Espirando, porta le mani davanti al cuore, unisci i dorsi delle mani e poi ruotando le braccia portale di nuovo all’altezza del pube, mantenendo uniti i dorsi.

Puoi ripetere la sequenza alcune volte, da 3 a 10, a seconda del tempo che hai a disposizione, fino a quando non ti sentirai più carico/a e pieno/a di energie.

2) Passa poi al secondo esercizio

 

  • Siediti ora nella posizione semplice, nel loto o sui talloni. In alternativa puoi anche sederti semplicemente su una sedia.

La cosa più importante e mantenere una posizione eretta, senza appoggiare la schiena, in modo da favorire la respirazione).

  • Posiziona le braccia, rilassate, lungo i fianchi.
  • Inspira profondamente, distendi le braccia verso l’alto, e allarga il petto, favorendo il completo riempimento dei polmoni. Chiudendo le mani a pugno, piegate le braccia e, portando i pugni chiusi all’altezza delle spalle, soffiando energicamente attraverso la bocca, in modo da svuotare completamente i polmoni.
  • Rimani in apnea a polmoni vuoti per alcuni secondi (sempre secondo le tue possibilità e senza mai forzare).
  • Inspira ora profondamente attraverso il naso distendendo le braccia ancora verso l’altro.
  • Apri bene le dita delle mani e spingi braccia e mani il più possibile verso l’altro.

Ripeti ora la sequenza da 3 a 10 volte, a seconda del tempo che hai a disposizione

Perché funziona?

Gli esercizi di respirazione proposti prevedono movimenti delle braccia che favoriscono la massima dilatazione e il completo svuotamento dell’addome e del torace, le due zone coinvolte negli atti respiratori.

Gli esercizi generano un forte flusso energetico nell’organismo, questo è il motivo per il quale sono fortemente energizzanti, e sono privi di controindicazioni. L’unico caso in cui mi sentirei di dirti di fare attenzione e di evitare questi esercizi è quello in cui dovessi soffrire di aritmie cardiache o di palpitazioni: meglio prima chiedere al tuo medico.

Vorrei consigliarti due libri che parlano delle tecniche di Pranayama

Un ottimo libro che ti consiglio, molto chiaro nelle spiegazioni e molto dettagliato è Asana Pranayama Mudra Bandhaadatto anche a chi si avvicina allo yoga per la prima volta.

Un altro libro che vorrei consigliarti è Pranayama. La dinamica del respiro scritto da Andre’ Van Lysebeth e attraverso il quale racconta il Pranayama vissuto su lui stesso, quindi un libro che non è accademia ma esperienza personale oltre che dettagliata competenza tecnica.26

Se poi preferisci leggere il libri in formato e-book, ti ricordo che esistono numerosi libri sul pranayama e la respirazione yogica su amazon in formato digitale, facilmente consultabili utilizzando gli e-reader come il kindle alcuni disponibili anche attraverso il servizio kindle unlimited

Spero che questi esercizi possano aiutarci a ritrovare le energie.

Cerchi alcune Guide per la tua pratica Yoga?

riscaldamento yoga

YOGABOOK
Una guida pratica per costruire la tua sequenza yoga personalizzata
Scopri di più

YOGASTART
Basta infortuni! Massimizza i benefici della tua pratica
Ecco una guida sul riscaldamento che ti spiega come iniziare la tua pratica yoga
Scopri di più

Vuoi un programma yoga su misura?

Stai cercando di migliorare il tuo stato di benessere corpo-mente? Ti piacerebbe avere la possibilità di raggiungere con facilità e soddisfazione i tuoi obiettivi?

Potresti regalarti una cosa davvero particolare

un PERSONAL YOGI

che studierà un programma personalizzato in base alle tue caratteristiche morfologiche, alle tue esigenze, agli obiettivi che vuoi raggiungere e al tuo stile di vita.

Ti aiuterò a raggiungere un livello di benessere costante e duraturo, un’ ottima forma fisica e un’energia mentale in costante espansione.

Scopri il Personal Yoga Coaching di Liberamenteyoga 🙂

Un ultimo consiglio

Se non lo hai già fatto, vorrei darti un altro utile consiglio, valido tutto l’anno.

Vuoi scoprire le principali regole per costruire una pratica yoga corretta? Registrati e riceverai gratuitamente la mia guida pratica per costruire la tua sequenza yoga. Riceverei inoltre informazioni sul mondo dello yoga, recensioni su prodotti che ho già provato per te, libri, consigli e tanto altro.

registrati-ora

ATTENZIONE:
Dopo esserti registrato, ti invieremo entro pochi minuti una mail per verificare il tuo indirizzo email. Apri il messaggio che ti abbiamo mandato e fai clic sul link di conferma. Se la mail di conferma non ti dovesse arrivare entro 15 minuti controlla anche nella cartella SPAM, a volte finiscono in questa cartella per errore.

Se pensi che questo articolo possa interessare anche ad altri, condividilo sui tuoi social (Google+, Facebook, Twitter). Mi aiuterai ad aiutare altri a costruire una pratica yoga corretta.

Buona primavera!

Namastè